Non fai la Revisione?

Ecco i rischi a cui vai incontro


Si stima che ancora una volta in Italia, come negli ultimi due anni, almeno un milione e mezzo di veicoli, attesi in base alla data di immatricolazione o all’ultima revisione effettuata, non si sono presentati all’appuntamento obbligatorio, eludendo di fatto i numerosi controlli che compongono le operazioni della revisione periodica.
Tali veicoli attualmente possono considerarsi "fuori legge" e chi li guida in caso di fermo da parte della polizia è passibile di multa e del fermo del veicolo.
Ma se tutto ciò a molti è già noto, pochi sanno invece che in caso di incidente la compagnia assicurativa, che copre un’auto non in regola con la revisione, potrebbe esercitare il diritto di rivalsa nei confronti del soggetto assicurato. In pratica, dopo aver assolto al pagamento dei danni procurati dall’automobilista cliente, potrebbe poi rivalersi sullo stesso e pretendere il rimborso per il medesimo importo (o parte di esso).
Da molti anni il Centro Revisioni DI SANTO si dedica a sensibilizzare l’automobilista e il motociclista sui rischi di una cattiva revisione, invitandoli a "vivere" tale appuntamento come un’opportunità per verificare periodicamente lo stato di salute del proprio veicolo.
Chi non ne approfitta, saltando la revisione o rivolgendosi ai centri "timbrifici", che effettuano controlli "frettolosi" e stranamente sempre dall’esito positivo, deve comprendere che rischia molto. Lo confermano i molti dati statistici che dimostrano la diretta correlazione che spesso intercorre tra le cause degli incidenti stradali e il cattivo stato di alcuni componenti dei veicoli coinvolti.